Ecco i numeri della prima edizione della Festa del Salame

Il presidente del Consorzio Salame Cremona IGP Fabio Tambani: “Abbiamo posto al centro dell’attenzione il brand Cremona che, in ambito agroalimentare e in particolare nel segmento della salumeria, merita un ruolo di primo piano”

Oltre 30 mila visitatori da tutto il Nord Italia e circa 5 tonnellate di salami vendute: sono i numeri della prima edizione della Festa del Salame promossa dal Consorzio di tutela del Salame Cremona IGP e organizzata da SGP Eventi. La debuttante manifestazione ha portato a Cremona, nel fine settimana dal 20 al 22 ottobre, una selezione di produttori in grado di interpretare al meglio la tradizione del Made in Italy norcino. “I prodotti distintivi e tradizionali incontrano in misura crescente la fiducia e il gusto dei consumatori, ormai sempre più orientati verso una spesa da gourmet – commenta il presidente del Consorzio di tutela del Salame Cremona IGP, Fabio Tambani -. La Festa del Salame ha confermato questa tendenza ponendo al centro dell’attenzione il brand Cremona che, in ambito agroalimentare e in particolare nel segmento della salumeria, merita un ruolo di primo piano”.

Se afflussi di pubblico e volumi di vendita hanno superato le aspettative, il successo dell’iniziativa cremonese va comunque al di là dei semplici dati numerici: “La Festa del Salame – prosegue Tambani – ha saputo dimostrarsi un prezioso strumento di marketing per l’intero settore: la manifestazione ha valorizzato la qualità delle materie prime e la tipicità della produzioni, offrendo così alle aziende l’occasione non solo di incontrare nuovi consumatori, ma anche di godere di una vetrina privilegiata che ha garantito un eccezionale valore aggiunto in termini di visibilità. L’attività di promozione sviluppata ad ampio raggio ha consentito di catturare l’interesse di alcuni tra i più importanti media italiani, proiettando da subito la Festa del Salame tra le iniziative di caratura nazionale”.

E la manifestazione ha perseguito anche un obiettivo strettamente culturale attraverso l’organizzazione di numerosi eventi fra convegni, degustazioni e seminari che hanno puntualmente fatto registrare il tutto esaurito: “Un modo per sottolineare il know how italiano e per entrare nel merito specifico delle tematiche più attuali legate al ‘mangiare bene’, di cui andiamo particolarmente orgogliosi” evidenzia il presidente del Consorzio di tutela del Salame Cremona IGP.

I risultati dell’edizione d’esordio invitano a guardare al futuro con fiducia ed entusiasmo: “Il progetto della Festa del Salame è nato sulla base di un orizzonte temporale triennale – spiega Tambani -. Fin dal prossimo anno l’intenzione è di estendere il numero di produttori partecipanti e di allestire un programma ancora più ricco per nobilitare al massimo il prodotto della salumeria italiana in assoluto più complesso dal punto di vista produttivo”.

 

Ufficio stampa: SEC Spa – Via Panfilo Castaldi 11 – 20124 Milano
Tel. +39 02 624999.1
Angelo Vitale vitale@secrp.com
Riccardo Maruti – maruti@secrp.com

Share Button