Il miglior salame contadino della Lombardia è quello di Gabriele Mezza, titolare dell’agriturismo Corte Valle San Martino a Moglia, in provincia di Mantova.

Mezza è stato incoronato vincitore dalla giuria di esperti della Festa del Salame – in programma fino a domani nel centro storico di Cremona – fra i tredici finalisti provenienti da tutta la regione selezionati dal giornalista enogastronomico Giorgio Cannì.

I giurati hanno scelto il salame artigianale di Mezza per “la dolcezza, la piacevolezza e l’omogeneità della stagionatura”.

Premiato dal presidente del Consorzio di tutela del Salame Cremona, Fabio Tambani, Mezza ha spiegato così il segreto della bontà del suo salame: “E’ un prodotto semplice, stagionato un anno e preparato soltanto durante la stagione invernale con carni di animali allevati nel rispetto del loro benessere”.

Ma come si prepara il salame top della Lombardia? “Pepe, una punta d’aglio, sale e una bottiglia di vino. Nient’altro”.

Share Button