SABATO 27 OTTOBRE


Scarica il programma completo della Festa del Salame


Apertura aree commerciali

Ore 9.00 – 20.00


Produttori di Salame provenienti da tutta Italia offriranno l’opportunità di assaggiare ed acquistare il gustoso insaccato negli stand in Corso Campi e in Corso Garibaldi.

 

Laboratorio per bambini “Viaggi in paesi vicini e lontani”

Ore 9.30, 10.30, 14.30 e 16.00 sala Mercanti, via Baldesio 10


I bambini saranno accompagnati alla scoperta dei paesi attraverso delle fotografie, le memorie, le storie e le tradizioni delle loro città di provenienza, viaggiando poi insieme fino in Senegal, in Costa d’Avorio andando a scoprire tradizioni, giochi e canti tipici di paesi così vicini e così lontani.
Rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni.
Ingresso libero, per info. 339 2404675
Organizzato da Istituto L. Einaudi di Cremona
Scarica la locandina

 

Apertura Teatro Ponchielli

Ore 10.00 – 13.00, Corso Vittorio Emanuele II, 52 


In occasione della Festa del Salame, il Teatro Ponchielli rimarrà eccezionalmente aperto e visitabile dalle 10.00 alle 13.00. Sarà possibile ammirare la splendida sala e godere dell’atmosfera di uno storico teatro all’italiana. L’ingresso è libero e gratuito.
I gruppi organizzati  dovranno concordare con la Segreteria del Teatro (0372 022012) l’arrivo in Teatro.

 

Appuntamento Storico: tra arte, letteratura e costume

Ore 10.00, Pala Salame, Giardini di Piazza Roma


Tra pagine di diversi autori e poesie in dialetto cremonese recitate da Milena Fantini e Agostino Melega, studiosi / interpreti del dialetto, e sotto la guida della nota storica Carla Bertinelli Spotti e della storica dell’arte, Mariella Morandi, passeremo dall’età del bronzo, in cui è testimoniata la presenza di molti maiali, al Cinquecento dove è ormai avviata la produzione di salami ed insaccati, al secolo scorso in cui continua e si espande una produzione di qualità, apprezzata in Italia e all’estero.
Ingresso libero
Scarica la locandina

 

Apertura Chiesa SS. Trinità

Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, Via Speciano


La chiesa fu costruita nel 1370 col titolo di San Gregorio e rimaneggiata alla fine del XVI secolo quando divenne sede della confraternita della SS. Trinità. Le strutture originarie trecentesche sono ancora parzialmente visibili in facciata e nel fianco verso la strada dove si aprono monofore gotiche. L’interno venne ulteriormente abbellito nel corso del XVIII secolo con eleganti stucchi che ornano i capitelli e le volte della navata.
Vi si conservano pregevoli opere di scuola cremonese fra cui le sculture lignee barocche raffiguranti la Pietà(attribuita a Giulio Sacchi) e Cristo risorto di Giacomo Bertesi, inserite in grandi ancone lignee dipinte e dorate, e tele di Stefano Lambri e di Francesco Boccaccino (sec. XVII). Sull’altar maggiore campeggia la grande ancona con la Trinità san Gregorio e san Filippo Neri del bavarese Giorgio Fochetzer (1773). Inoltre vi si possono ammirare bellissimi affreschi quattrocenteschi riaffiorati durante i lavori di restauro: una Madonna della Misericordia, due Madonne in trono, figure di Santi e un frammento raffigurante la Crocefissione.
Sormonta la chiesa un bel campanile dal fusto stretto fra risalti angolari e diviso in ripiani da fasce lisce; la cella campanaria è aperta da eleganti bifore sormontate da una cornice ad archetti sovrapposti.

 

Apertura Chiesa Santa Maria Maddalena

Dalle ore 10.00 alle 13.00 – dalle ore 16.00 alle 19.00, Via XI Febbraio


La chiesa ebbe origine attorno alla metà del XIII secolo con l’intitolazione a S. Clemente. Il culto di S. Maria Maddalena, che nel tempo ha soppiantato quello del santo titolare, venne introdotto alla metà del XV secolo, allorché venne qui trasferita, da un oratorio situato presso porta Ognissanti, una statua della santa. L’impianto architettonico quattrocentesco a una navata, che gli interventi successivi hanno solo parzialmente nascosto, presenta elementi rinascimentali e reminiscenze tardo-gotiche. Tra il 1623 e il 1626, su progetto dell’architetto Carlo Mariani, il pavimento venne rialzato e le volte delle cappelle furono abbassate alla misura attuale.
L’intervento fu interrotto a causa dell’epidemia di peste e non venne più ripreso, lasciando inalterata la struttura del presbiterio e le volte della navata. La decorazione pittorica del presbiterio, coperto da volta a ombrello, è ancora parzialmente conservata e in parte nascosta dal grande polittico di Tommaso Aleni, che raffigura al centro l’Adorazione del Bambino e nella predella le storie di S. Maria Maddalena e S. Clemente. Nella prima cappella a destra è collocata una statua di S. Rocco, esempio di scultura lignea cremonese d’inizio 1600; nella seconda un grande Crocifisso ligneo del 1714 e nella terza l’altare con le reliquie di S. Geroldo, ucciso proprio nei pressi di Cremona.

 

Apertura Cattedrale di Cremona

Ore 10.30 – 17.30


La Cattedrale di Cremona fu iniziata nel 1107, rimase danneggiata da un terremoto nel 1117 e venne infine consacrata nel 1190. È un interessante esempio di architettura romanica lombarda: è caratterizzata da una facciata ornata da un doppio ordine di logge e da un rosone con coronamento rinascimentale (1274); sul protiro duecentesco, ornato dal fregio dei mesi dell’anno, sono scolpite le statue della Madonna e dei Ss. Patroni Imerio e Omobono (1310). L’interno ha un aspetto monumentale, sia per le dimensioni sia per il sontuoso apparato decorativo. La pianta a croce latina, a tre navate che si ripetono anche nel transetto, sono divise da poderosi pilastri. Lungo la navata centrale corre la galleria dei matronei, con bifore e trifore. L’ampia fascia affrescata compresa tra gli archi e i matronei illustra gli episodi principali della Vita della Vergine e di Cristo (1515-1529) di B. Boccaccino, Bembo, Melone, Romanino, Pordenone e Gatti. Nella controfacciata sono raffigurate una Crocifissione (1521) e una Deposizione (1522) del Pordenone e una Resurrezione (1529) di Gatti. Nell’abside si può ammirare l’affresco di B. Boccaccino Redentore in gloria fra i Ss. Imerio, Marcellino, Omobono e Pietro (1506) e il pregevole coro ligneo intagliato (1482-90) del Platina.

 

INAUGURAZIONE FESTA DEL SALAME

Ore 11.30, Giardini di Piazza Roma


Alla presenza delle Istituzioni, degli sponsor, dei giornalisti e di tutti i visitatori ci sarà l’inaugurale taglio del nastro della Festa del Salame edizione 2018.

 

L’aperitivo di Confartigianato

Ore 11.45, PalaSalame, giardini di Piazza Roma 


Confartigianato Cremona è lieta di invitare il pubblico della festa del salame all’aperitivo di inaugurazione della kermesse a base di Salame Cremona Igp in abbinamento a dei vini che si terrà a seguito del taglio del nastro.
Ingresso libero e gratuito.
Scarica la locandina

 

Audizione Il suono di Stradivari

Ore 12.00, Museo del Violino, Piazza Marconi


Numerosi appuntamenti in cui sarà possibile per il pubblico partecipare alle Audizioni con il violino Antonio Stradivari Vesuvio 1727c presso l’auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino.
Per maggiori informazioni chiamare il Museo del Violino: 0372 080809 o visitare il sito: www.museodelviolino.org

 

Inaugurazione mostra: “OMAGGIO A TEX: 70 ANNI E NON SENTIRLI”

Ore 12.30, Sala Alabardieri di Palazzo Comunale, (ingresso da Spazio Comune) Piazza Stradivari n°7


Appuntamento di inaugurazione della mostra omaggio a Tex per i settant’anni dalla sua prima uscita.
In collaborazione con il Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, Cremona potrà riscoprire disegni, tavole e illustrazioni originali una mostra a lui dedicata dal 26 ottobre al 25 novembre.
Ingresso libero

 

PRESENTAZIONE DEL LIBRO: “Uomini, maiali e porci”

Ore 14.00, PalaSalame, Giardini di Piazza Roma


L’autore del libro, Riccardo Groppali e Fulvio Stumpo presenteranno il volume del volume “Uomini, maiali e porci. Storia d’un rapporto controverso”.
Appuntamento a cura di Cremonabooks
Ingresso libero

Scarica la locandina

 

Salame&Co: degustazione a base di salame Cremona IGP e non solo…

Ore 15.00, PalaSalame, Giardini di Piazza Roma  


Il Consorzio di Tutela del Salame Cremona IGP propone una degustazione di salame di Cremona, un prodotto unico e inconfondibile, che rappresenta la sintesi perfetta tra la cultura e la natura del territorio d’origine. Gli assaggi di salame saranno accompagnati da prodotti da forno e dalle mostarde e salsine della ditta Fieschi e abbinati ai vini del Consorzio Vini Mantovani. Esperti del settore illustreranno le caratteristiche di produzione e gustative del salame nonché l’abbinamento con in vini scelti ad hoc per l’occasione.
Ingresso gratuito ma a numero chiuso.
Ingresso libero a numero chiuso. Per info e prenotazioni: prenotafestadelsalame@gmail.com
Scarica la locandina

 

Brianza Parade Band

Ore 15.30, itinerante per le vie del centro


Una marching show band nuova e dinamica, con una forma più spettacolare e moderna di esibizioni rispetto al modello che storicamente conosciamo in Italia: musica in movimento, da vedere oltre che da ascoltare. Arrangiamenti musicali adeguati, movimento coordinato, figure coreogra fiche, danza e totale concentrazione nelle esecuzioni.

 

Strada Basolata Romana

Dalle 16.00 alle 19.00, via Solferino 33


In occasione di lavori all’edificio della sede della Camera di Commercio, nel 1967 si rinvennero i resti di due strade romane una parallela alla via odierna, l’altra in posizione ortogonale a questa.
Si tratta di selciato costituito da lastroni in pietra (basoli) disposti su un sottofondo di frammenti di laterizi, anfore, mattoni e tegole.
Su entrambi i lati del tratto lungo via Solferino si conservano i resti dei marciapiedi (crepidines), mentre presso il lato orientale è stato messo in luce un frammento di tubazione (fistula) in piombo, utilizzato per l’approvvigionamento idrico degli edifici che si affacciavano sulla strada.
La via costituisce uno dei cardines minori della città romana, parallelo al cardo maximus corrispondente all’asse di corso Campi, via Verdi e via Monteverdi, e incrocia uno dei decumani minori.
A differenza delle altre strade romane, documentate e poi nuovamente coperte, grazie a un accordo tra la Soprintendenza e la Camera di Commercio il tratto lungo via Solferino, conservato per la sua larghezza originaria di m 7,20, è stato sempre mantenuto visibile e aperto alla pubblica fruizione. E’ importante testimonianza per la ricostruzione dell’impianto urbanistico della città romana del 218 a.C.
L’apertura è resa possibile grazie ai Volontari del Patrimonio Culturale del Touring Club Italiano.
Ingresso libero

 

Alta cucina al salame: le proposte dello chef in degustazione

Ore 16.00, PalaSalame, Giardini di Piazza Roma   


Curioso appuntamento, organizzato dal Consorzio di Tutela del Salame Cremona IGP, dedicato ad un’eccellenza del territorio cremonese: il Salame Cremona IGP.
Saranno presentati e illustrati gli usi tradizionali e alternativi del Salame Cremona IGP in cucina e a seguire degustazione dei piatti realizzati ad hoc per l’occasione dallo chef Achille Mazzini dell’enogastronomia Mazzini in abbinamento ai vini del Consorzio Vini Mantovani.
Ingresso libero a numero chiuso. Per info e prenotazioni: prenotafestadelsalame@gmail.com
Scarica la locandina

 

Laboratorio di cucina per bambini “Storie al salame”

Dalle ore 17.00 alle 18.30, presso Timpetill Libreria per ragazzi, via Mercatello 50


La Libreria Timpetill si trasformerà in un laboratorio di cucina.
Rivolto a bambini dai 6 anni in su.
Prenotazione obbligatoria, i posti sono limitati, al numero 0372 800802, o direttamente in libreria.
Organizzato da Timpetill Libreria per ragazzi.

 

Giuseppe Cruciani riceve il premio: “L’AMBASCIATORE DEL SALAME”

Ore 17.30 PalaSalame, Giardini di Piazza Roma


Si tratta di una appuntamento in cui un ospite di fama nazionale, Giuseppe Cruciani, stimato e irriverente giornalista nonché ideatore e conduttore del programma “La Zanzara”, verrà nominato AMBASCIATORE DEL SALAME. La premiazione avverrà tramite la consegna di un PREMIO di prodotti tipici e una TARGA che riporta la motivazione della nomina. In questa occasione l’ospite premiato racconterà degli aneddoti e sarà, poi, intervistato sulle sue attività e sul suo rapporto col cibo (con la carne e con il salame in particolare).

Scarica la locandina

 

Spettacolo di chiusura con Marching Band

Ore 18.00, Giardini di Piazza Roma


La nostra marching show band, concluderà la Festa del Salame con una spettacolare e moderna esibizione di musica in movimento, da vedere oltre che da ascoltare. Arrangiamenti musicali adeguati, movimento coordinato, figure coreografiche, danza e totale concentrazione nelle esecuzioni.

 

LA DISFIDA DEGLI CHEF DELLE 3T

Ore 18.30, PalaSalame, Giardini di Piazza Roma


Alberto Naponi e Francesco Rozza, due tra le figure più creative che hanno dato prova delle loro abilità culinarie sia in televisione che in città, si cimenteranno in una divertente disfida che li vedrà coinvolti nella realizzazione del piatto più originale a base di salame. Sarà l’occasione per vedere due grandi chef all’opera, carpirne i segreti e chiedere loro delle curiosità sulle materie prime e sulla realizzazione delle pietanze.
Ingresso libero

 

QUARTETTO DI CREMONA – SUONA GLI STRADIVARI DI PAGANINI – FRIENDS OF STRADIVARI CONCERT

Ore 21.00, Museo del Violino, Piazza Marconi